Nov 29 2008

AL GORE: ECCO LA STRADA PER UNA NUOVA ECONOMIA AMBIENTALE…

Classified in: News Fotovoltaicoadmin at 11:39

Quale la ricetta di AL GORE per uscire dalla crisi epocale in cui ci stiamo cacciando?

Il recente premio Nobel e premio Oscar, partendo dalla presa d’atto della rivoluzionaria scelta del popolo americano di eleggere Obama quale proprio presidente, indica quali possono essere le scelte che possono condurci fuori dal tunnel della grave crisi economica in corso. Opzioni che secondo Al Gore corrispondono a quelle necessarie per combattere la crisi ambientale.

Prospetta in particolare un piano in 5 punti, centrato sullo sviluppo dello sfruttamento delle energie rinnovabili, quali il solare e l’eolico, sul miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici e dei veicoli (ibridi ed elettrici). L’ambizioso obiettivo: raggiungere il 100% di energia elettrica da rinnovabili entro 10 anni. Un piano che implicherebbe investimenti sostanziosi nella ricerca e sviluppo e molti nuovi occupati nei settori coinvolti.

E se Al Gore fosse nominato nuovo Ministro dell’Ambiente…

Ora la palla ad Obamain attesa di nuove e solari novità!

Tags:

Nov 29 2008

ASSOSOLARE, APER E ASSOELETTRICA SCRIVONO AL GOVERNO PER LE FONTI RINNOVABILI

Classified in: News Fotovoltaicoadmin at 11:38

Lettera aperta al Governo Italiano da parte delle Associazioni ASSOSOLARE, APER e ASSOELETTRICA sull’adesione alle politiche europee per l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili. Queste Associazioni, che rappresentano un settore con oltre 1000 aziende e 15.000 occupati, chiedono in particolare di aderire in maniera costruttiva agli obiettivi europei, con una più incisiva politica nazionale per la promozione dell’efficienza energetica e dello sviluppo delle fonti rinnovabili; di operare per l’armonizzazione e la semplificazione della normativa che regola le procedure autorizzative; di promuovere uno sviluppo più organico della rete di distribuzione elettrica per consentire il collegamento del maggior numero di impianti; di diffondere una cultura delle fonti rinnovabili solida e referenziata, volta a promuovere l’accessibilità sociale degli impianti correttamente integrati nel territorio.

La lettera è stata pubblicata anche su “Il Giornale” sabato 15 novembre 2008.

www.assosolare.org/letterailgiornale-15_11.pdf

Tags:

Nov 20 2008

PROIEZIONI PER IL MERCATO FOTOVOLTAICO NEL 2009

Classified in: News Fotovoltaicoadmin at 16:53

In queste travagliate settimane, nell’ambito fotovoltaico si percepiscono sensazioni positive anche per il 2009.

Lo scenario mondiale vedrà alcuni significativi mutamenti, ma sostanzialmente verrà confermato il trend di significativa crescita. La Germania rappresenterà comunque un mercato solido ed importante: a fronte del leggero calo degli incentivi riconosciuti, sono già pronti i nuovi listini di fornitura che compenseranno abbondantemente la riduzione delle feed-in tarif. L’Italia vedrà il consolidamento della crescita del 2008. La Spagna avrà un mercato più contenuto rispetto al 2008, ma in forte crescita ci saranno Grecia, Francia, e tutti quei mercati dove i governi hanno attivato un piano di incentivo tipo Conto Energia.

Quello che inoltre si prospetta è il grande sviluppo di mercati extra-europei come ad esempio USA, Sud-Corea, nonché rilancio del mercato giapponese, etc. Gli USA in particolare vedranno l’applicazione della nuova politica energetica già prefigurata dal nuovo presidente Barack Obama, e in qualche maniera già parzialmente recepita da Bush (si parla di un decreto in tal senso prima della fine del suo mandato). Il piano di Barack Obama prevede in particolare: sviluppare l’industria delle fonti energetiche pulite creando 5 milioni di nuovi posti di lavoro; 1.000.000 di auto ibride entro il 2015; raggiungere una quota del 10% nel 2012 e del 25% nel 2025 di energia elettrica da rinnovabili; riduzione dell’80% delle emissioni al 2050. Inoltre Al Gore è il favorito per il Ministero dell’Ambiente.

Veramente significativi sono oramai gli investimenti verso il fotovoltaico da parte delle aziende della silicon valley e dell’innovazione tecnologica in USA, che, sulla scia di quanto già in essere in California, dimostrano le reali prospettive di sviluppo anche del mercato fotovoltaico statunitense; un dato per tutti: nelle conferenze internazionali del settore i partecipanti dagli Stati Uniti sono passati dal 7% del 2006 al 15% di quest’anno.

Tags: