Apr 24 2008

Pubblicato da APER il Report Fotovoltaico 2007-2008

Classified in: News Fotovoltaicoadmin at 14:35

APER, l’Associazione Produttori Energia da fonti Rinnovabili, ha pubblicato il Rapporto 2007-2008 sul fotovoltaico. Il documento, facendo il punto sulla potenza fotovoltaica installata in Italia, mette in evidenza i risultati del Conto Energia e sottolinea come il sistema delle incentivazioni adottato con il “Nuovo conto energia” (Decreto Ministeriale 19 febbraio 2007) abbia veramente posto le basi per un maturo sviluppo anche in Italia del settore solare-fotovoltaico.

APER dà atto anche al sistema bancario di aver fornito un forte stimolo alla crescita del settore grazie ai finanziamenti concessi per l’istallazione di impianti fotovoltaici attraverso il meccanismo di cessione del credito al Gse.

Commentando risultati raggiunti fino ad oggi nel settore il rapporto rileva con amarezza che il precedente sistema di incentivazione, (DM 28/7/2005 e 6/02/2006 “Vecchio conto energia ) ha incentivato 12.433 impianti fotovoltaici per una potenza di circa 388 MW ma molti di questi impianti sono ancora da realizzare essendo entrati in esercizio solo il 12% della potenza incentivata. Poche sono le speranze che tutti gli impianti ammessi ad incentivazione con il precedente meccanismo trovino finale concretizzazione perché molti soggetti, intravedendo la possibilità speculativa dell’investimento, hanno presentato le domande senza essere necessariamente in possesso degli strumenti tecnico-finanziari per la successiva fase di realizzazione.

Quanto ai risultati del Nuovo Conto Energia, il rapporto rileva una situazione in continuo divenire ed un fermento nel mercato nazionale che dimostra l’adeguatezza del nuovo sistema incentivante e la maggiore fiducia nell’investimento da parte degli operatori del settore.

Ma i problemi non mancano: se da un lato finalmente l’Italia si è dotata di un sistema di incentivazione maturo, dall’altro ancora soffre della mancanza di un’appropriata filiera industriale che non favorisce la pronta disponibilità sul mercato di valide competenze e prodotti. E’ ancora forte l’inadeguatezza delle tante regolamentazioni per l’autorizzazione degli impianti e permangono diverse difficoltà nelle procedure di connessione alla rete elettrica. Continua a leggere —-> “Pubblicato da APER il Report Fotovoltaico 2007-2008”

Tags:

Apr 24 2008

STATISTICHE RELATIVE ALLA CRESCITA DEL MERCATO MONDIALE DEL FOTOVOLTAICO DAL 2000 AL 2007

Classified in: News Fotovoltaicoadmin at 14:24

La produzione di celle fotovoltaiche dal 2000 al 2007 è passata da 252 a 3092 MWp, con una crescita media annualizzata del 43%.

Il policristallino rappresentava con 107,3 MWp nel 2000 il 43% della produzione, raggiungendo nel 2007 1631,7 MWp con una quota del 53%; la crescita media annua è stata del 48%.

Il monocristallino è passato da 108,3 MWp del 2000 a1023,8 MWp con una quota scesa dal 43% al 33%; la crescita media annua è stata del 38%.

L’amorfo è salito da 23,3 MWp a 134,7 MWp con una quota scesa dal 9% al 4%; la crescita media annua è stata del 28%. (fonte tuttotetto)

Tags:

Apr 17 2008

TENDENZE DEL MERCATO MONDIALE DI PRODUZIONE DEL FOTOVOLTAICO

Classified in: News Fotovoltaicoadmin at 15:20

Il mercato mondiale del fotovoltaico ha subito negli ultimi anni una rapidissima evoluzione con posizioni in termini di volumi o di qualità di prodotto (celle e moduli) che hanno segnato repentini cambiamenti.

Analizzando il mercato di produzione delle celle fotovoltaiche, si rileva che esso è circa triplicato dal 2004 (1050 MW) al 2007 (3092 MW). Nel 2004 le prime 10 aziende coprivano circa l’85% della produzione (893 MW) mentre nel 2007 solo il 68% (2100 MW).

Altro elemento molto evidente è che nel 2007 l’unica azienda tra le prime dieci a diminuire la produzione è stata Sharp; risulta inoltre che essa sia passata da una quota di mercato del 29% nel 2004 ad una del 12% nel 2007.

Come mercati di destinazione della produzione del fotovoltaico nel 2007, risulta la seguente distribuzione:

EUROPA 33% (1001 MW)
GIAPPONE 29% (912 MW)
USA 8% (237 MW)

RESTO DEL MONDO 30% (941 MW)

Tags: